Piz Sesvenna da Tubre in Val Monastero (Taufers im Munstertal): un tremila tra Val Venosta e  Engadina

 
Guardando verso l'impressionante anfiteatro montuoso che ci circonda facile avvistare l'aquila, che ha scelto queste impervie montagne per nidificare.
 

 
Si prosegue in un ambiente caratterizzato da enormi sfasciumi rocciosi ....
 

 
..... continuando a salire e puntando ad un canale detrico che appare evidente tra le rocce. Per ora non ancora visibile il Piz Sesvenna, nascosto proprio dal crinale da raggiungere.
 

 
Faticosamente, per incoerenti sfasciumi su esile sentiero segnalato ma non sempre tracciato (cercare comunque sempre la via pi agevole) si supera il primo salto roccioso, da cui ci si affaccia sulla lunga valle appena percorsa e sul gruppo del Piz Starlex, che sovrasta la Val d'Avigna.
 

 
Ora la traccia si fa ancora pi impegnativa, tagliando sotto il crinale con un lungo diagonale. Fortunatamente in alcuni punti, dove il versante terroso, il sentiero pi facilmente individuabile e percorribile.
 

 
Voltandosi appare l'aguzza sagoma della Cima Valdassa, che ci ha accompagnato per buona parte della salita. Il sentiero segnalato arriva infine al crinale roccioso, superandolo ....
 

 
... e affacciandosi sul ghiacciaio che scende dal Piz Sesvenna. Solo ora il pizzo visibili in tutta la sua rocciosa sagoma.
 

 
Verso la svizzera Val Sesvenna scende l'omonimo ghiacciaio. L'ambiente veramente aspro e selvaggio, tipico dell'alta montagna alpina.
 

 
Si scende per pochi metri a sinistra e si raggiunge una selletta da dove inizia la salita, ben segnalata, al Piz Sesvenna.
 

 
Questa si svolge tutta su roccia fratturata e, in alcuni tratti, richiede l'aiuto delle mani. Non vi sono mai, comunque, tratti veramente esposti ed i pericoli, se si procede con attenzione, sono minimi. Sulla vetta sorge una croce metallica ed il panorama, specie verso il versante svizzero, assai ampio. Con la via di salita si torna si torna al rifugio Praviert e da qui ...
 

 
.... si riprende la pista dell'andata scendendo tranquilli .....
 

 
.... seguendo il ritorno alle stalle delle mandrie mandate  a pascolare nel grande piano di Praviert.
 

<<<< TORNA A PAG. 1

<< Itinerari escursionistici in Italia >>  

<< Altri itinerari in Trentino Alto Adige >>

 

Tutti i diritti sono riservati. E' vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi in qualunque forma senza previa autorizzazione

visita il nostro canale

SCRIVICI PER L'UTILIZZO DI FOTO, TESTI, COLLABORAZIONI, ECC...